Montecucco DOC

Montecucco doc
Montecucco DOC

Denominazione:

“Denominazione di Origine Controllata” (DOC) è un livello di classificazione che garantisce l’origine geografica del vino e il rispetto di determinate pratiche di produzione. La DOC Montecucco è stata riconosciuta nel 1998.

Varietà di uva:

Per i rossi, prevede l’utilizzo di Sangiovese come varietà principale, ma consente anche l’aggiunta di altre varietà di uve rosse, sia autoctone che internazionali, entro certe percentuali. Ci sono anche regolamentazioni per la produzione di vini bianchi e rosati sotto la DOC Montecucco, che possono includere varietà come Trebbiano, Vermentino, e altre.

Area di produzione:

Si trova nella parte sud-occidentale della Toscana, abbracciando parti delle province di Grosseto e Siena. L’area è caratterizzata da terreni e climi che variano significativamente, influenzando il carattere dei vini.

Requisiti:

I vini Montecucco DOC devono seguire specifici protocolli in termini di resa per ettaro, gradazione alcolica minima, e periodi di invecchiamento, che possono variare a seconda del tipo di vino (rosso, bianco, rosato).

Scarica i disciplinare del Montecucco DOC: Disciplinare Montecucco DOC (file Pdf)

Il Vino Montecucco DOC

Il Montecucco DOC è un gioiello nascosto nelle verdi colline della Toscana, dove il clima mite e i terreni fertili hanno creato il terroir ideale per la viticoltura.

Riconosciuto come denominazione di origine controllata nel 1998, il Montecucco DOC celebra l’autenticità e la varietà dei vini che rappresentano questa regione unica.

I vitigni qui sono nutriti da un mix perfetto di sole, terreno e tradizione, con il Sangiovese che gioca un ruolo principale, affiancato da varietà internazionali e autoctone che contribuiscono alla diversità del bouquet.

I rossi robusti, i bianchi fragranti e i rosati vivaci del Montecucco DOC sono il frutto di una storia vinicola che si estende da secoli, mantenendo vivo l’eredità di una cultura rurale ricca e profonda.